Follow Me

Net Neutrality. Comcast ha chiuso i rubinetti di Bittorrent!

By admin_temp   /     Aug 25, 2007  /     z_Post  /  

Comcast, il più grande fornitore di connettività via cavo degli Stati Uniti ha chiuso l’accesso ai network di Bittorrent.
Gli utenti insorgono, ma ritengo che questo sia solo l’inizio di una lunga serie di azioni contro la Net Neutrality da parte di grandi networks.

La neutralità della Rete è un principio molto importante intorno a cui è nato e cresicuta Internet per come la conosciamo oggi.
Se non ne avete mai sentito parlare avete il dovere (Ndr ritengo sia un dovere digitale/civile) di informarvi. Leggete qui, o guardate questo video.

Invito tutti gli amici digitali a darsi da fare per evitare che ci si trovi tutti con collegamenti a Internet che rallentano o peggio chiudono l’accesso a contnuti esterni a quelli del proprio Internet provider o considerati inadatti dagli stessi.

Pensate ad Alice, Tiscali, Fastweb e Libero o altri importanti fornitori di accesso; potrebbero chiudere anche loro l’accesso a Bittorrent, o rallentare drasticamente la banda verso YouTube o chiudere l’accesso a Skype o a eMule.

Nessun governo centrale ha legiferato per obbligare i providers a mantenere neutrale la Rete.
La Federal Trade Commission se ne lava le mani, secondo la FTC deve essere il mercato a decidere per una rete neutrale.

Lo stesso Google sente molto da vicino il problema perché a parte la copertura WIFI di San Francisco, i suoi servizi dipendono dagli Internet Provider mondiali che in qualsiasi momento potrebbero legalmente impedire l’accesso ad alcuni di essi.

Sino ad oggi i casi di non neutralità non sono molti, anche se in Italia alcuni providers hanno già introdotti filtri sul P2P. Questo fa pensare che in fondo ci sia un equilibrio tra le esigenze dei providers e quelle delgi utenti.

Tuttavia dovete pensare che la maggior parte dei fornitori di accesso ha propri servizi in netta concorrenza con gli omologhi di altre aziende nel web che però non offrono connettività. Inoltre tutto ciò che è video e audio pesa parecchio nel bilancio del consumo di banda e questo agli operatori da parecchio fastidio. Infine alcuni di questi sono anche carrier telefonici, e l’uso del VoIP attraverso Skype, Gizmo o altri servizi basati sul protocollo SIP non sono certamente amati dagli Internet providers.

Per ora tutto sembrava stare in equilibrio ma dopo che Comcast ha chiuso a Bittorent, la valanga rischia di staccarsi. Tim Berners Lee, l’inventore del web ha recentemente scritto un post in cui spiega le sue preoccupazioni in merito e in cui ritiene la net Neutrality fondamentale per il futuro della Rete.

Amici digitali, facciamo qualcosa, diffondiamo almeno un po’ di cultura sull’argomento.

Un piccolo post per voi, un grande passo per l’umanità digitale ;)

Non vorremo passare alla storia come “la generazione che si è ‘venduta’ la Rete”, vero?